Mutuo casa al 100%, chi può richiederlo e come fare per ottenerlo

Oggigiorno il panorama dei mutui è molto vario, una delle soluzioni più convenienti per chi desidera acquistare la sua prima casa è certamente il mutuo al 100%, una soluzione che permetterebbe a chi possiede determinati requisiti di effettuare questo acquisto finanziando l’intero importo del valore della casa. Sappiamo che normalmente il massimo della somma finanziabile in questi casi è dell’80% del valore dell’immobile, un valore che, è bene ricordare, non fa riferimento al prezzo d’acquisto ma alla perizia effettuata da un esperto, mentre toccherà a noi dover provvedere al restante 20% del denaro. Purtroppo non sempre si ha a disposizione il capitale necessario ed è per questo che alcuni istituti di credito hanno colto la possibilità concessa dalla Banca d’Italia di garantire l’erogazione di un mutuo al 100% del valore della casa. A questo proposito i vari siti di comparazione online saranno per noi un utile strumento di ricerca per farci un’idea e scegliere la soluzione più adatta a noi, dato che questo finanziamento può di certo rivelarsi un ottimo aiuto che viene incontro a giovani coppie e a particolari categorie di utenti.

Requisiti per ottenere il mutuo

Non tutti purtroppo possono accedere a questa tipologia di finanziamento, i requisiti necessari sono diversi. Innanzitutto bisogna poter fornire garanzie sulla propria situazione patrimoniale, avere una stabilità lavorativa e, preferibilmente, un reddito proveniente da un contratto di lavoro a tempo indeterminato, certamente poi avere due redditi ne faciliterà l’accesso. Bisognerà inoltre dimostrare che il rapporto rata – reddito non superi il 30% del reddito disponibile e in ultimo non si dovrà godere dello status di cattivo pagatore e risultare iscritto come tale nel sistema CRIF. Detto questo, diverse banche concedono il mutuo al 100% esclusivamente a persone giovani, under 40 o under 35, a seconda degli istituti di credito, possiamo trovare online l’elenco completo delle banche che fanno questo tipo di prestito, consultabile sul sito di Consap.

Le garanzie necessarie

Ovviamente le banche ci richiederanno poi una serie di garanzie necessarie alla stipula del finanziamento, vi è infatti l’obbligo di aprire una polizza fideiussoria che vada a coprire proprio l’eccedenza rispetto a quell’80% massimo di norma erogato, e, come per tutti i normali mutui, anche in questo caso l’immobile acquistato verrà ipotecato dalla banca a garanzia dell’importo concesso. Nel caso in cui il cliente risulti insolvente, la banca potrà richiederne l’espropriazione e successivamente venderlo per recuperare la somma concessa al mutuatario. È bene sapere che l’ipoteca può essere iscritta anche su un altro immobile di proprietà o su altri beni, l’importante è che la banca possa successivamente recuperare con la loro vendita l’intero importo erogato. Infine è d’obbligo la presenza di un terzo garante, che sia un genitore o un parente, che possa farsi avanti in caso di insolvenza. Come abbiamo visto le garanzie da dare agli istituti bancari sono sicuramente più stringenti, anche la sua richiesta però risulta più complessa rispetto a un normale mutuo.

Considerazioni finali

A questo punto, valutate tutte le caratteristiche di questa tipologia di mutuo, bisogna chiedersi se ne valga davvero la pena. Abbiamo davanti a noi una soluzione che presenta sia vantaggi che svantaggi come per qualsiasi altro finanziamento. Da un lato infatti il finanziamento del 100% dell’importo può essere un’ottima soluzione per chi non ha grosse disponibilità economiche sull’immediato per l’acquisto di un immobile con le proprie forze. Con questa soluzione sarà possibile chiedere cifre più elevate e non ci sarà bisogno di anticipare denaro di tasca propria. Non ci si dovrà preoccupare nemmeno di caparra e spese accessorie perché il mutuo coprirà anche questi costi aggiuntivi. Altro fattore importante da considerare è che, come per i classici mutui, il piano di rimborso del finanziamento è spalmato su più anni, dai 20 ai 30, e ciò permetterà rate a nostro carico più sostenibili. Resta il fatto che riuscire a mettere da parte una certa quantità di denaro per coprire così il resto dell’acquisto, permetterebbe un risparmio notevole in termini economici, non dobbiamo infatti dimenticare che lo spread più elevato applicato dalle banche farà sì che anche gli interessi aumentino considerevolmente. C’è anche da valutare, come detto sopra, le difficoltà maggiori nell’ottenere questa tipologia di mutuo, garanzie e requisiti più stringenti e costi aggiuntivicome la polizza fideiussoria.

Leggi anche:

Vuoi chiedere consigli? Unisciti al nostro gruppo Facebook e seguici su Pinterest ed unisciti al nostro canale Telegram per condividere foto, chiedere consigli o semplicemente fare 4 chiacchiere in compagnia!