Muffa doccia e vasca: come rimuoverla


È davvero una scocciatura quando inizia a formarsi della muffa nella vasca o nella doccia: le cause della sua comparsa sono da imputarsi all’umidità presente nel bagno ma, per fortuna, rimuoverla (ed evitare la formazione di nuove muffe) è possibile.

Come rimuovere la muffa dalla doccia o vasca

Armatevi di pazienza ed in pochi minuti potrete dire addio alla muffa formatasi sulle piastrelle del bagno. Se la muffa presente nel bagno è davvero tanta, vi consiglio, prima di iniziare la pulizia, di indossare una mascherina protettiva per evitare di respirare le spore della muffa, molto pericolose per la salute.

Il primo passo da seguire è quello di individuare le aree colpite da muffa: una volta individuate le aree da trattare, armatevi di spugnetta e strofinate leggermente per rimuovere “il grosso”. È importante eseguire questa operazione con delicatezza per evitare lo spargimento delle spore della muffa, che potrebbero depositarsi in altre aree dando nuovamente origine al problema.

Per rimuovere la muffa prepara un impasto a base di acqua e bicarbonato: ottenuto un impasto della giusta consistenza, applicatelo nelle aree da trattare (facendo attenzione a coprirle correttamente) e lasciatelo in posa per almeno un’ora. L’impasto può essere applicato anche su piastrelle e direttamente sui sanitari da trattare.

Al termine del tempo di posa, sciacquate con cura preferendo acqua calda: potete aiutarvi con una spugnetta oppure, se l’area lo consente (ad esempio dentro il box doccia) utilizzate direttamente il getto di acqua calda. Infine, ricordatevi di asciugare con cura l’area trattata.

Come rimuovere la muffa dalle fughe delle piastrelle

Se il problema riguarda le fughe delle piastrelle, potete applicare il vostro impasto a base di acqua e bicarbonato aiutandovi con un vecchio spazzolino da denti. Per il risciacquo, seguite la procedura descritta sopra.

Terminato il trattamento, ricordatevi di mettere sempre in atto tutte le accortezze necessarie per tenere la muffa lontana dal vostro bagno:

  • Ricordatevi sempre di arieggiare il bagno dopo ogni doccia
  • Sciacquate sempre con cura la vasca e la doccia per evitare che residui di sapone possano dare il via alla formazione di nuove muffe
  • Evitate di fare docce o bagni troppo caldi, perché generano una grande quantità di vapore (che aiuta la formazione di muffe)
  • Se dopo la doccia le piastrelle del bagno sono molto bagnate, asciugatele subito con un panno. Per rendere questo compito più semplice, potete utilizzare il Vileda Revolution asciutto.

Se il problema invece riguarda le tende della doccia, leggi questo articolo: Come rimuovere la muffa dalle tende della doccia