in

Cuscino per cervicale: come sceglierlo

Dormire con i dolori cervicali non è certamente piacevole: se soffri di questo fastidioso problema, ecco dei consigli che ti aiuteranno a risolverlo definitivamente! Spesso basta solo cambiare il cuscino (ed alcune abitudini).

Cuscino per cervicale: come sceglierlo

Per poter scegliere il giusto cuscino, in caso di problemi cervicali, è necessario tenere in considerazione alcune caratteristiche.

Innanzitutto sul mercato sono presenti tipologie di cuscino per cervicale ideali per essere impiegate da distesi ed altre che invece vengono pensate per un utilizzo da seduti, come durante i viaggi. In base a ciò possono cambiare le forme, la consistenza ed i materiali. Questi ultimi ad esempio si suddividono in sintetici e naturali.

Tra i sintetici si trovano il poliestere, la schiuma di lattice e le molle, studiati per essere leggeri, traspiranti e antibatterici, utili perciò anche in caso di allergie. I naturali, come la piuma d’oca e la lana, sono capaci di regolare in modo efficiente il calore e risultano altamente confortevoli.

Uno dei dettagli a cui fare maggiormente attenzione, soprattutto per quelli utilizzati da sdraiati, è l’altezza dello stesso cuscino, la quale non deve essere eccessiva ma nemmeno insufficiente. Il giusto spessore di un cuscino per cervicale è quello che garantisce il sostegno del collo senza portare chi lo usa a posizioni innaturali.

Chi cerca comodità ed un sostegno totale può puntare sui cosiddetti cuscini in memory foam, realizzati con una particolare schiuma viscoelastica capace di adattarsi alla forma della testa e del collo per mezzo della pressione esercitata sdraiandosi, associando il tutto ad una magistrale dispersione del calore.

In commercio esistono poi i cuscini ergonomici, già modellati sulla conformazione standard del collo, sia per il riposo da distesi che per quello in viaggio. In particolare per chi affronta spesso lunghe trasferte sono consigliati quelli a C, che abbracciano il collo e lo sostengono, specialmente se realizzati in memory foam.

Infine chi per disturbi cervicali dovesse aver bisogno di un massaggio capace di decontrarre i muscoli del collo può puntare sui cuscini di forma cilindrica, ideali per scaricare il peso e rilassare la muscolatura di testa e schiena.

Dolori cervicali: come risolvere il problema

Ora che abbiamo visto come scegliere con cura un cuscino per alleviare i dolori cervicali, vediamo insieme alcuni consigli per evitare che questo fastidioso dolore al collo si ripresenti.

Generalmente la causa dei dolori cervicali é dovuta a delle scorrette posture: se per esempio passi molte ore al computer potresti aver riscontrato questo fastidioso dolore che parte dal collo e può estendersi fino alle braccia, causando tensione, dolore e a volte anche formicolio che si estende fino alle braccia.

Evitare che questo fastidio si ripresenti dedica 10 minuti al giorno a fare un po’ di esercizio per rafforzare i muscoli del collo: da ferma, ruota lentamente il collo avanti ed indietro per distendere e rilassare i muscoli. Anche dei massaggi possono essere molto efficaci in questo caso, ma devono essere eseguiti da un professionista.

Se il dolore al collo causato dai cervicali non passa, puoi sempre provare ad utilizzare un cuscino cervicale a trazione come questo: basta utilizzarlo per 15/20 minuti al giorno per sentire subito dei benefici. Il cuscino aiuta a tendere e rilassare i muscoli cervicali, donando immediato sollievo.

Lo puoi riporre senza problemi (occupa poco spazio) e pulire con facilità: basta passare sul cuscino un panno inumidito per pulirlo con cura dopo ogni utilizzo.

Cuscino per cervicale: come pulirlo

I cuscini per cervicali di ultima generazione, sono realizzati con materiali resistenti agli acari della polvere e ipoallergenici e sono altamente traspiranti per la circolazione dell’aria. Nonostante questo, quasi tutti possono essere lavati in lavatrice per una facile pulizia. Prima di procedere al lavaggio, leggi con attenzione le indicazioni riportate sull’etichetta presente sul cuscino che hai comprato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tende per interni: come sceglierle

Tende per interni: come sceglierle

Come coltivare i pomodori in giardino

Come coltivare i pomodori in giardino