Come smontare lavastoviglie da incasso

Nel 2022 possiamo affermare quasi con assoluta certezza che la lavastoviglie sia uno degli elettrodomestici non solo più richiesti sul mercato, ma anche uno degli elettrodomestici più apprezzati e più desiderati da chi ancora non dispone di questo fantastico aiuto in cucina. Essendo di dimensioni ragguardevoli, il modello più richiesto è senza dubbio quello ad incasso. Ma in caso di problemi o di manutenzione come possiamo smontare la lavastoviglie in maniera rapida, sicura ed efficace? Scopriamolo insieme!

Come funziona la lavastoviglie

Conosciamo tutti la lavastoviglie, un fantastico elettrodomestico che utilizziamo quotidianamente e che ci da una grossa mano in cucina, permettendoci di caricare al suo interno, lavare e asciugare piatti, bicchieri, pentole e posate. Ma conosciamo realmente il suo funzionamento interno? La prima fase della lavastoviglie consiste nel caricare l’acqua prelevata dalla rete idrica nella vasca presente sul fondo dell’elettrodomestico. In questa vasca l’acqua viene riscaldata per mezzo di una resistenza elettrica e successivamente verrà avviata l’operazione del lavaggio vero e proprio grazie all’aggiunta del detersivo che, miscelandosi con l’acqua, formerà una soluzione igienizzante che raggiungerà tutte le stoviglie presenti al suo interno. Dopodiché, mentre l’acqua sporca viene scaricata via tramite un apposita pompa, avviene il risciacquo delle stoviglie tramite l’utilizzo dell’acqua riscaldata  – questa volta senza l’aggiunta di alcun detersivo – che ci permette di eliminare ogni residuo di sporcizia e altre tracce lasciate dalla soluzione igienizzante.

Smontaggio lavastoviglie ad incasso

Per smontare e tirare fuori una lavastoviglie ad incasso sarà necessario seguire attentamente i pochi passaggi che elencheremo qui di seguito:

  1. Per prima cosa, stacchiamo la corrente elettrica per evitare gravi problemi alla nostra salute. Se non lo facciamo anche una piccola disattenzione potrebbe risultare fatale.
  2. Chiudiamo completamente il rubinetto di carico dell’acqua.
  3. Per evitare possibili danni, assicuriamoci di scollegare tutti i tubi dell’acqua di carico e dell’acqua di scarico dagli attacchi a muro.
  4. Stacchiamo la spina di alimentazione elettrica dalla presa.
  5. Sembrerà un consiglio estremamente banale, ma nonostante si tratti di una lavastoviglie ad incasso, spesso vengono posizionate delle viti – estremamente difficili da notare a prima vista – nella parte superiore dell’elettrodomestico per mantenerlo ancorato alla cucina. Prima di iniziare a tirare, con l’ausilio di una torcia cerchiamo ed individuiamo tutte le viti presenti, svitiamole e conserviamole per il successivo incasso.
  6. Con l’aiuto di una seconda persona, iniziamo a tirare delicatamente fuori la lavastoviglie, assicurandoci prima che i vari tubi e il cavo di alimentazione non intralcino l’uscita.

Ora la lavastoviglie ad incasso sarà completamente libera e sarà così possibile ispezionarla e svolgere le normali operazioni di manutenzione e riparazione. Terminate le operazioni, nel caso volessimo inserirla nuovamente al suo posto, basterà semplicemente ripetere tutte le operazioni effettuate in precedenza a ritroso, inserendola nuovamente nella sua posizione, avvitando le viti precedentemente rimosse e sopratutto ricollegando l’alimentazione e i tubi di carico e scarico dell’acqua. Ricordiamoci sempre che una volta rimontata al suo posto, dovremo necessariamente far partire un programma di risciacquo e attendere la fine del ciclo per verificare che non vi sia alcuna perdita d’acqua.

Se invece la nostra vecchia lavastoviglie risulterà difficilmente riparabile oppure non dovesse valere la pena di spendere inutilmente soldi per farla riparare da un professionista, qui possiamo dare un’occhiata alle migliori lavastoviglie da incasso attualmente presenti sul mercato e valutare quella più adatta non solo alle nostre esigenze ma anche quella più adatta al nostro portafoglio!

In conclusione, con soli 6 piccoli step siamo ora in grado di smontare la lavastoviglie da incasso in maniera del tutto autonoma e senza l’ausilio di alcun tecnico specializzato. Ricordandoci sempre lo step n°1: attenzione all’elettricità, prima di effettuare qualunque tipo di intervento assicuriamoci sempre di togliere la corrente mediante l’interruttore generale!

Altre letture consigliate:

Vuoi chiedere consigli? Unisciti al nostro gruppo Facebook e seguici su Pinterest ed unisciti al nostro canale Telegram per condividere foto, chiedere consigli o semplicemente fare 4 chiacchiere in compagnia!