La scelta del divano perfetto: i fattori da considerare

Il divano è senz’altro l’elemento di arredamento centrale del soggiorno, il vero cuore della casa: proprio per questo va scelto con grande attenzione, guardando sia allo stile che alla praticità. In generale gli aspetti da tenere in considerazione per fare una buona scelta sono:

  • dimensioni e spazio a disposizione;
  • numero di posti;
  • tipologia;
  • materiali e rivestimento;

Vanno poi prese in considerazione comodità, praticità e resistenza del prodotto, che hanno a che fare con il rivestimento, e da ultimo, ma non meno importante, lo stile di arredamento del proprio soggiorno, che hanno a che fare con lo stile ma anche il colore del divano. Vediamoli insieme, uno per uno.

Dimensioni e numero dei posti  

Le dimensioni di un divano non sono standard, ma variano a seconda del numero di sedute e della tipologia scelta. Esistono infatti divani lineari a due o tre posti, così come divani modulari componibili oppure angolari e con penisola, più ampi e spaziosi. Per capire quale modello scegliere è fondamentale tenere a mente lo spazio a disposizione in soggiorno e gli ingombri presenti, così da non bloccare anche le vie di passaggio.

Va da sé che un ulteriore elemento importante per la scelta del divano è la sua comodità, che spesso è soggettiva. Un divano confortevole, in linea di massima, è ben proporzionato nelle sue dimensioni, per consentire di sedersi potendo poggiare le gambe a terra e alzarsi senza difficoltà; la schiena, infine, deve poter poggiare interamente sullo schienale e la poggiata sui braccioli non deve creare tensioni al collo. Per rendersi conto di tutti questi elementi è necessario provarlo prima dell’acquisto, direttamente in negozio.

Tipologia del divano

Il divano lineare è certamente il più classico: si tratta di un divano a pezzo unico e non componibile, solitamente di medie dimensioni e disponibile generalmente a due o tre posti, l’ideale per chi necessita di un divano che non occupi troppo spazio.

I divani angolari, al contrario, sono l’ideale per chi non ha problemi di spazio, dunque, sono ottimi in open space e in ampi soggiorni. Possono essere posizionati al centro della stanza o addossati all’incrocio di due pareti oppure, ancora, essere appoggiati a una soltanto e sfruttare il lato libero del divano per suddividere lo spazio. Questo vale anche per i divani con penisola, che vanno scelti con attenzione per non scompigliare l’equilibrio di linee del vostro salotto.

Un’altra tipologia molto gettonata per chi vuole creare una zona living un po’ originale e dinamica è il divano abbinato alla poltrona, perfetto anche per ricreare nel salotto un vero e proprio angolo lettura.

I divani modulabili, invece,sono costituiti da più moduli, da abbinare in autonomia e libertà: per questo sono estremamente adattabili alle esigenze del salotto.

Il divano letto, infine, è l’opzione ideale per chi vuole ottimizzare gli spazi di una casa vacanze o ricreare in salotto un angolo per ospiti; in genere i più acquistati sono quelli da una piazza e mezzo.

Rivestimento e materiali del divano

Il rivestimento di un divano può essere in pelle o in tessuto, quest’ultimo può essere sia non sfoderabile che sfoderabile e lavabile. Tutte le varie opzioni di rivestimento sono poi mostrate al cliente al momento dell’acquisto attraverso dei campioni, in base alle disponibilità di catalogo.

Di solito, i rivestimenti sintetici e in microfibra sono i più pratici da gestire e anche i più economici, mentre quelli in fibre naturali come lana, lino e cotone hanno un costo più elevato e necessitano di una manutenzione più attenta.

La pelle per rivestire i divani solitamente è molto resistente e difficilmente tende a rovinarsi a causa di sfregamenti e pressioni varie. La più pregiata è detta pieno fiore: si tratta di una pelle a grana naturale e non stampata che è caratterizzata da straordinaria morbidezza e “rotondità di mano”. Mentre la meno sofisticata, ossia la smerigliata, ha un aspetto più regolare e un prezzo più contenuto. La pelle, oltre ad essere indubbiamente elegante e preziosa, è anche un materiale molto comodo e pratico: non richiede, infatti, un tipo di manutenzione troppo elaborata ed è meno sporchevole e soggetta alle macchie rispetto al rivestimento in tessuto.

Particolare attenzione va poi posta ai rivestimenti in tessuto non sfoderabili, per i quali sono necessari degli accorgimenti di pulizia periodica con prodotti specifici, oltre a un’attenzione maggiore per evitare le classiche macchie alimentari nell’utilizzo quotidiano.

Per quanto concerne l’imbottitura, poi, essa può essere sia sintetica (come, per esempio, in poliuretano espanso) sia naturale (come lattice o piuma d’oca) sia anche materiali misti. Bisogna comunque tenere a mente che nelle prime settimane l’imbottitura del divano ha la tendenza ad allentarsi: dunque, al momento della scelta, è meglio optare per un divano un po’ più rigido rispetto al comfort previsto. Tra i più utilizzati si ricordano il misto piuma, tra le soluzioni più morbide, e il memory foam, materiale indeformabile che si adatta al peso del corpo e ritorna poi alle sue dimensioni iniziali.

La struttura, infine, deve essere composta da un telaio flessibile ma allo stesso tempo resistente, disponibile in vari materiali come tubolare metallico, truciolato e legno, da prediligere al precedente, specie se di pioppo o abete. La struttura deve poi essere ricoperta, per non rovinare il rivestimento. Il molleggio, poi, ossia dove sono posti seduta, schienale e cuscini, deve essere costituito da cinghie elastiche, realizzate in gomma e poste fittamente una vicina all’altra, in modo da distribuire il peso in maniera ottimale.

Colore

La scelta del colore deve essere in linea con quelli presenti nella stanza dove è situato il divano, sia in termini di equilibrio che di contrasto. In linea di massima, bisogna tenere presente che i toni scuri fanno risaltare il prodotto, mentre i colori chiari mitigano la sua presenza, rendendo lo spazio più arioso. Una stampa optical è invece l’ideale per nascondere eventuali macchie, così come i divani dai toni scuri.

Stile

Anche lo stile del divano deve essere conforme a quello della stanza, che a grandi linee può essere classico o moderno. Tra i più richiesti oggi ricordiamo i divani dalle linee moderne, che possono essere utilizzati in moltissimi contesti di arredamento, sia in armonia con la mobilia che in contrasto, diventando il punto focale dell’intera stanza.

Scegliere divani artigianali su misura: ecco i vantaggi

Ovviamente il processo di selezione di un divano è di molto snellito se si opta per un divano artigianale realizzato su misura, dunque personalizzabile nel rivestimento, nelle misure, nelle finiture e nei dettagli. Inoltre, un lavoro artigianale è garanzia di cura, attenzione e qualità. Scegliere un divano su misura è dunque l’opzione ideale per chi vuole un prodotto originale, durevole nel tempo e personalizzato per le proprie esigenze di utilizzo e di spazio.

L’impresa artigianale Biesse Divani si impegna fin dalla sua fondazione proprio in questo: a realizzare divani di qualità, grazie alla precisa selezione dei materiali, diversificati in base al modello ma finalizzati a restituire la massima comodità, stabilità e resistenza. Oltre alle soluzioni su misura, Biesse Divani offre una ampia collezione di divani e poltrone in grado di soddisfare le necessità di tutti.

La collezione di Biesse Divani

La collezione di Biesse Divani presenta un catalogo adatto alle esigenze di tutti, dai pratici divani letto, ai divani classici, fino a quelli di design per chi ha necessità più raffinate, senza dimenticare i divani relax, studiati per conferire il massimo comfort.

A partire dal 5 gennaio 2022, inizieranno inoltre i saldi Biesse Divani, con interessanti sconti da non perdere! In particolare, il divano design Malaga e il divano angolare Parigi saranno scontati del 30%.

Chi è alla ricerca di un divano a 3 posti, potrà invece valutare il morbido ed elegante modello design Firenze, in offerta a € 2300,00, oppure il versatile modello angolare Siria con Jolly contenitore a € 2100,00.

Infine, per chi è in cerca di funzionalità ed efficienza, sono disponibili i divani letto COMODO a €1190,00, dalle linee essenziali, e il versatile e robusto TWIN a € 1350,00.

Non perdere anche questi consigli:

Vuoi chiedere consigli? Unisciti al nostro gruppo Facebook e seguici su Pinterest ed unisciti al nostro canale Telegram per condividere foto, chiedere consigli o semplicemente fare 4 chiacchiere in compagnia!