in

Come pulire le Airpods: consigli utili

Se ti stai chiedendo come pulire le Airpods probabilmente pensi (proprio come me) che sia estremamente importante mantenere igienizzati tutti gli oggetti di uso quotidiano. Come lo smartphone anche gli auricolari sono soggetti ad accumulare polvere e divenire nel tempo terreno fertile per molti batteri.

Probabilmente la recente pandemia da Covid-19 ti ha già fatto riflettere sull’utilità di sanificare lo smartphone con gli appositi sterilizzatori. Se un dispositivo mobile ha necessità di essere adeguatamente sanificato per metterci al riparo dai rischi legati alla diffusione del Coronavirus, gli auricolari, oltre a polvere e batteri, sono soggetti anche ad accumuli di cerume, per cui è fondamentale una buona pulizia. Quindi oltre a pulire e sanificare lo smartphone è importante prendersi cura anche degli auricolari.

Se vuoi sapere come pulire le Airpods senza rovinarle continua a leggere.

Come togliere la polvere dalle AirPods

Il primo passo da compiere per mantenere le AirPods pulite ed efficienti è sicuramente quello che prevede la rimozione della polvere. Per fare questa operazione ti basterà procurarti un panno asciutto, morbido e privo di lanugine (lo stesso che utilizzi per pulire lo schermo dello smartphone).

Passa accuratamente il panno su tutta la superficie degli auricolari. Una volta rimossa la polvere esterna potrai iniziare a dedicarti in modo più accurato alle maglie del microfono ed agli altoparlanti.

Come mantenere efficienti gli Airpods

Un aspetto esteriore lucido donerà ai tuoi Airpods un aspetto curato. Oltre alla parte esterna è però importante provvedere ad una pulizia periodica di tutta quella parte che non si vede, ma che viene a contatto con le orecchie e quindi può trasformarsi in deposito di cerume.

Mantenere pulite le maglie del microfono e degli altoparlanti ti permetterà quindi di avere sempre auricolari dalle eccellenti prestazioni ed assicurarti la massima igiene.

Per asportare cerume ed eventuali detriti potrai utilizzare un batuffolo di cotone asciutto, aiutandoti eventualmente con un pennello a setole morbide. Evita sempre oggetti taglienti ed appuntiti e fai attenzione a non spingere in modo accidentale cerume e sporcizia verso l’interno quando cerchi di rimuoverli. Se questi dovessero andare a contatto con gli altoparlanti i tuoi Airpods non riuscirebbero più a garantirti performance ottimali.

Se non vuoi correre rischi in commercio potrai trovare accessori specifici per la pulizia AirPod, che ti aiuteranno a rimuovere tutti i residui senza il rischio di andare ad intasare altoparlanti ed auricolari.

Eccone alcuni pensati per questo scopo:

17,99€
disponibile
1 nuovo da 17,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 15 Ottobre 2020 09:28

Pulizia AirPods: non dimenticare la custodia

Dopo aver pulito accuratamente il tuo apparecchio Bluetooth non dimenticare di dedicare un momento anche alla sanificazione della custodia. Se anche questa non viene a contatto con le orecchie è comunque un oggetto in cui la polvere si deposita con facilità.

Per questa operazione ti occorreranno un panno in microfibra e dell’alcool isopropilico al 70%. Lo puoi trovare in commercio al prezzo di pochi euro ed è un utilissimo antisettico da tenere sempre in casa per ogni piccolo inconveniente.

Ricorda di fare attenzione a non bagnare mai la porta di ricarica che si trova all’interno della custodia per non danneggiare i contatti metallici che alimentano l’AirPod.

Ultimo aggiornamento il 15 Ottobre 2020 09:28

Ecco, finalmente l’AirPod è perfettamente pulito, sanificato e pronto per essere utilizzato. Puoi tranquillamente concederti tante ore della tua musica preferita senza nessuna interferenza rumorosa.