in

Come profumare casa in modo rapido

Profumare la casa è volersi bene

Quante sensazioni sono legate ad un odore o ad un aroma! Il profumo di una succosa macedonia di frutta o di una torta appena tolta dal forno, “sanno” di casa tanto quanto le note profumate che le piantine di menta, salvia o basilico emanano dai vasetti sul davanzale della cucina.

Aprire le finestre serve al ricambio dell’aria, ma come trasformare la casa in un’isola di benessere dove è sempre primavera? Esistono modi ecologici per deodorare gli ambienti e stimolare l’olfatto con effluvi leggeri e non invadenti: chiediamo aiuto e ispirazione a Madre Natura e sarà lei a fornirci gli ingredienti adatti.

Pensiamo agli oli essenziali di lavanda e rosa, mandarino e pompelmo, melissa, magnolia ed eucalipto; agli incensi e alle composizioni di fiori secchi e bucce di agrumi impreziosite da cannella e vaniglia.

L’incenso, in grani, resine o foglie da bruciare, deve essere di prima qualità: se è troppo economico significa che non è puro, e può addirittura nuocere alla salute. Non tutti i nasi lo sopportano: meglio informarsi, prima di invitare amici e parenti sensibili alle fumigazioni.

Rimedi d’emergenza quando il tempo è davvero poco e ci sono visite in arrivo? Ecco i diffusori/umidificatori elettrici multifunzionali dal design moderno ed essenziale che, da spenti, si rivelano componenti d’arredo molto chic.

Profumare la casa con metodi ecosostenibili

La magica pozione prevede oli essenziali puri da diluire in alcool o glicole propilenico e bastoncini di rattan o midollino da immergere in bottigliette di vetro o ceramica riempite per circa 3/4 con l’aromatica miscela. I bastoncini porosi assorbono le essenze e diffondono nell’aria delicate nuvole di profumo.

Si posso acquistare kit completi o utilizzare vasetti e boccettine di profumo vuote da ornare con nastri, pizzi e fili di rafia.

Altre idee: dipingere e/o decorare i flaconi incollando ciottoli di vetro, perline e le immancabili conchiglie! I migliori specialisti di home decor? I bambini, naturalmente!

Anche realizzare candele profumate naturali è semplice: basta procurarsi cera di origine vegetale, stoppini di cotone, coloranti alimentari e oli essenziali da miscelare alla cera fusa, contenitori fantasiosi o stampini per dolci. La cera di soia è la più indicata, perché è biodegradabile, atossica e non inquina. Se per profumare la casa preferiamo utilizzare uno spray, il procedimento richiede acqua (circa mezzo litro), 1 cucchiaio scarso di alcool o 2 cucchiai di bicarbonato (da sciogliere in acqua tiepida), qualche goccia di olio essenziale. Il risultato è sorprendente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Deumidificatore: come funziona, modelli e prezzi

Deumidificatore: come funziona, modelli e prezzi

Tende per interni: come sceglierle

Tende per interni: come sceglierle