Come organizzare le pulizie di casa

Le pulizie di casa sono sicuramente una delle faccende domestiche che ci porta via più tempo. Oltre ad essere noiose richiedono parecchia fatica perché molto spesso lo sporco si nasconde nei posti più difficili da raggiungere. Ma niente paura: oggi ti svelerò qualche trucchetto per organizzare le pulizie di casa al meglio e rendere tutto più leggero!

Organizzare le pulizie di casa: come fare?

È ovvio che risulti impossibile pulire da cima a fondo la casa tutti i giorni, ma possiamo evitare facilmente di ritrovarci un carico troppo pesante al momento delle “pulizie di primavera”. Ci sono alcune semplici azioni che se svolte tutti i giorni ti faranno risparmiare moltissimo tempo nel momento in cui ti dedicherai alle pulizie di fondo.

Spazza tutti i giorni: spazzare tutti i giorni, anche in maniera molto veloce, ti aiuterà ad evitare di dover impazzire per togliere cumuli di polvere. In particolare è bene dare una spazzata sotto al tavolo, sotto il letto e nel bagno, luoghi in cui lo sporco si accumula più velocemente.

Togli subito le macchie: rimuovi subito le macchie dal pavimento per evitare che diventino troppo difficili da rimuovere successivamente o che risultino appiccicose.

Asciuga sempre il lavandino: ogni volta che lavi i piatti, asciuga sempre il lavandino, la rubinetteria, gli scarichi e tutti quei posti in cui si forma calcare e che emanano cattivi odori. La stessa cosa per il piano cottura: dagli una passata di straccio tutti i giorni in modo che le incrostazioni non si accumulino risultando ardue da rimuovere.

Come organizzare le pulizie di casa

Piano settimanale: ecco cosa fare ogni 7 giorni

Se hai seguito le indicazioni che ti ho dato prima risulterà molto più facile organizzare un piano settimanale delle pulizie perché “pulirai sul pulito”. Ma ci sono alcune operazioni di pulizia più approfondita che puoi organizzare una volta alla settimana, magari di sabato mattina:

  • Lavaggio a fondo del pavimento
  • Sbattere i tappeti
  • Spolverare i mobili e gli apparecchi elettrici
  • Pulire i sanitari e i piani che vengono a contatto con il cibo

Pulizie mensili e bimestrali

Ed eccoci infine alle operazioni da fare una volta al mese o ogni due mesi. Si tratta di pulizie di fondo, che richiedono un paio d’ore e che ti garantiranno la massima igiene in tutta la casa. Tra queste, ti consiglio di organizzare:

  • Pulizia delle dispense e degli scaffali
  • Lavaggio delle tende e dei tessuti d’arredo
  • Spolverare e lavare soprammobili e oggetti della credenza
  • Spolverare la/le libreria/e
  • Pulire il frigo, il forno e il microonde

Infine, il lavoro che forse è il più odioso di tutti: pulire dietro ai mobili. Eh si, perché va fatto con cadenza periodica (io lo faccio ogni 2 mesi) per evitare di ritrovarsi troppo sporco da pulire. Pianifica questa operazione con qualcuno che ti aiuti (tuo marito/moglie, ad esempio) e scegli una fascia oraria in cui lo spostamento dei mobili non dia fastidio ai vicini.

In famiglia: ognuno il suo compito

Se hai una famiglia con uno o più bambini, responsabilizzali sin da subito al tema delle pulizie domestiche. Fai in modo che ognuno abbia il suo compito, in base all’età, ovviamente. Ad esempio potresti delegare a loro il compito di rifare il letto della stanza, tenere in ordine libri e giocattoli oppure organizzare dei turni per lavare i piatti.

Per fare in modo che ognuno sia consapevole dei suoi compiti, un’idea carina potrebbe essere quella di appendere al frigo o al muro una lavagnetta o una tabella a cui attenersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *