in ,

Borace: cos’è e a cosa serve il tetraborato di sodio

Sicuramente ne avrai sentito parlare ma forse non conosci a fondo questo minerale versatile ma al tempo stesso delicato, a causa della sua composizione chimica (può causare irritazioni agli occhi). Vediamo insieme di cosa si tratta e dove puoi trovarlo. Se impiegato con le dovute accortezze può rivelarsi un alleato prezioso per diversi utilizzi in ambito domestico.

Scopriamo allora qualcosa di più sul borace.

Cos’è il borace?

Conosciuto anche con il nome di sodio borato o sodio tetraborato, il borace è un composto ottenuto dalla reazione tra acido borico e soda. Si tratta di un cristallo morbido bianco, che in commercio troviamo in polvere e si dissolve facilmente a contatto con l’acqua.

Proprio grazie alla facilità con cui può essere disciolto in acqua, il borace consente di formare una soluzione antisettica alcalina e permettere di avere in pochissimi minuti un detergente naturale. Il realtà gli impieghi di questo minerale sono tantissimi: si trova presente in molti detergenti già confezionati, negli addolcitori dell’acqua (per ridurre la presenza di calcare), negli insetticidi, nei disinfettanti (il borace è presente anche nella composizione della comunissima Amuchina) e talvolta anche negli alimenti.

Vediamo nel dettaglio i suoi possibili impieghi.

Borace: un’ottima soluzione contro le formiche

Uno degli impieghi più diffusi del borace è quello per combattere l’infestazione dalle formiche. Se in casa o in giardino avete un gran numero di formiche potete preparare un’esca micidiale mischiando in parti uguali borace e zucchero. Aggiungete al composto un po’ di acqua, per renderlo denso e pastoso e posizionatelo nei punti in cui transitano questi insetti.

Loro non tarderanno ad essere attirati dal goloso composto e lo porteranno nel loro nido come scorta alimentare. In pochissimo tempo avrete eliminato ogni traccia di formiche dalla vostra casa.

Antipulci, antitarlo e antimuffa naturale: quando è utile usare il borace

Abbiamo detto che un composto preparato con il borace è perfetto per allontanare le formiche, ma non sono solo questi gli insetti che possono creare fastidiose situazioni nelle nostre case.

Se tarli e tarme hanno iniziato a rovinare gli arredi in legno è possibile preparare un ottimo impregnante antitarlo, sciogliendo 200 grammi di polvere in un litro d’acqua ed applicando il composto con una spugna o un panno morbido, prima che tarli e tarme rovinino completamente i vostri mobili con i loro caratteristici buchi nel legno. Una volta steso il composto basterà lasciarlo agire per qualche ora, prima di rimuovere tutto e pulire i mobili con un detergente specifico per legno.

Se Fido è stato attaccato dalle pulci oltre a correre a procurarsi un buon antiparassitario è importante pulire, igienizzare e disinfettare tutti i punti con cui è venuto a contatto in casa. Un preparato realizzato con il borace è perfetto per pulire il pavimento, sanificare ed igienizzare tappeti e moquette rimuovendo ogni traccia dei parassiti.

Anche gli scarafaggi possono costituire un potenziale pericolo se presenti all’interno delle abitazioni. Grazie alla presenza di boro questo minerale è in grado di attirarli e rappresentare per loro un gradevole bocconcino che permetterà di risolvere in poco tempo (ed in modo definitivo) la presenza di scarafaggi negli ambienti chiusi.

Come smacchiare i tessuti con il borace

Capace di sciogliere i grassi ed ammorbidire lo sporco, il borace viene spesso impiegato nelle lavanderie per smacchiare i tessuti. Possiamo anche aggiungerlo al detersivo quando mettiamo in ammollo tovaglie, tovaglioli o abiti che presentano macchie o aloni.

Per un perfetto effetto sbiancante è possibile aggiungere mezza tazza di borace ad ogni lavaggio in lavatrice: il bucato splenderà senza più macchie e sarà anche igienizzato.

Stoviglie e bicchieri splendenti con il borace

Aggiungendo due cucchiaini da caffè al detersivo per la lavastoviglie potrete avere posate, stoviglie e bicchieri super brillanti.

Non occorre discioglierlo in acqua, può essere tranquillamente messo nella vaschetta del detergente: la polvere bianca si scioglierà subito appena giunge a contatto con l’acqua.

Borace nel settore alimentare: quando prestare attenzione

Sulla possibile tossicità del borace vi sono molti pareri discordi. Il Regolamento CE ha classificato questo composto del boro non solo come prodotto irritante per gli occhi, ma anche potenzialmente nocivo per la fertilità.

I suoi elevati poteri battericidi ed igienizzanti lo rendono un ottimo alleato per le pulizie di casa, per eliminare gli insetti e per lavare e disinfettare frutta e verdura (avendo poi cura di risciacquarla abbondantemente).

In passato veniva impiegato ampiamente come conservante degli alimenti (con la sigla E285) ma oggi sono molti i Paesi che ne hanno vietato l’utilizzo.

Borace dove si compra?

La composizione in polvere bianca (che come abbiamo visto si presta perfettamente a moltissimi impieghi) può essere acquistata nei negozi di casalinghi e nei centri specializzati per il bricolage fai da te.

Il prezzo del borace è decisamente accessibile a tutti: per comprare un chilo di composto spenderemo in media circa 10€.

Grazie alla possibilità di acquistare il borace online possiamo addirittura trovare delle occasioni che ci permetteranno di garantirsi questo prezioso alleato per le pulizie di casa e per il controllo infestanti a prezzi ancora più vantaggiosi.

Amazon ed eBay sono due tra i portali che propongono il miglior prezzo borace: potrete ordinarlo restando comodamente i sulla vostra poltrona e riceverlo direttamente a casa a prezzi vantaggiosi.

↪ Vuoi chiedere consigli? Unisciti al nostro gruppo Facebook e seguici su Pinterest ed unisciti al nostro canale Telegram per condividere foto, chiedere consigli o semplicemente fare 4 chiacchiere in compagnia!