Acido citrico: a cosa serve, come usarlo (dosaggi), come conservarlo

L’acido citrico è un validissimo aiuto per le tue pulizie di casa. Venduto in polvere o in granelli è utile per tantissime cose: disincrosta, lucida, disinfetta e deterge in maniera naturale. Ma come usarlo al meglio? In questo articolo ti spiegheremo tutti i segreti di questo prodotto!


Clicca qui per vedere prezzi dell’acido citrico e dove comprarlo


Acido citrico

A cosa serve l’acido citrico

Prima di parlarti dei possibili usi dell’acido citrico, è bene spiegare da cosa è composto e perché sempre più persone ne scelgono l’utilizzo in casa.

L’acido citrico è un prodotto ecologico capace di disgregare, sciogliere e rimuovere il calcare da qualsiasi superficie, tessuto o oggetto sanitario. Utilizzarlo ti permette di sostituire numerosi prodotti chimici: dall’ammorbidente al classico anticalcare.

Si stima che gli italiani utilizzino mediamente 20 prodotti per la pulizia della casa grazie all’acido citrico potrai sostituirli con un solo prodotto risparmiando tanti soldi sulla spesa e riducendo i prodotti chimici dannosi per l’ambiente.

Sebbene l’acido citrico sia uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali quando è solido oppure in soluzione concentrata deve essere maneggiato con cautela. Si trova in tracce nella frutta: il succo di limone ne può contenere sino al 3-4% e l’arancia l’1%. È presente anche nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. In sostanza, un prodotto amico dell’ambiente.

Inoltre, se utilizzato correttamente, riduce il rischio di allergie.

Quanto costa l’acido citrico?

Il costo dell’acido citrico è certamente più conveniente rispetto all’acquisto dei classici detersivi venduti al supermercato. Indicativamente, 500 grammi di acido citrico costano intorno ai 6€. Tieni presente che con questa quantità puoi pulire casa per diverso tempo, a seconda degli utilizzi che vorrai farne.

Usi dell’acido citrico: ecco qualche consiglio

L‘acido citrico viene estratto dagli agrumi e venduto in flaconi online, nelle farmacie, nelle erboristerie o anche in alcuni negozi online specializzati.

Questo prodotto assolutamente green è molto versatile e si presta a molteplici utilizzi durante le pulizie di casa e del bucato. Vediamo alcuni suoi utilizzi e consigli per sfruttarlo al meglio!

Acido citrico come ammorbidente:

L’acido citrico è un ottimo ammorbidente per il bucato. Per rendere soffici e piacevoli asciugamani, teli e tutti i capi che possono essere lavati in lavatrice è sufficiente scioglierne circa 12 grammi (un cucchiaio) in un bicchiere di acqua calda ed utilizzarlo come normalmente faresti, versando il preparato ad ogni lavaggio nella vaschetta dell’ammorbidente. La sua preparazione è velocissima ed una confezione, se utilizzata solo per questo scopo, ti durerà per circa 50 lavaggi. Non male vero?

Acido citrico come disincrostante e anti calcare per elettrodomestici

L’acido citrico è molto conosciuto ed utilizzato per il suo potere anticalcare (molto efficace e naturale). Per rimuovere il calcare dagli elettrodomestici verso il prodotto direttamente nella vaschetta del detersivo ed avvia un programma ad alta temperatura. Trattamento, effettuato una volta al mese, allunga la vita di lavatrici e lavastoviglie elettrica. La quantità giusta è di 3 cucchiai circa.

Scopri dove comprare l’acido citrico a buon mercato

Per la pulizia di vetri, specchi, finestre

Per preparare un detergente che farà brillare in poche mosse vetri, specchi, finestre e superfici lucide dovrai aggiungere 1 cucchiaio di polvere ad un litro di acqua. Per comodità è consigliabile versare la miscela in un flacone spray, agitarlo bene fino alla completa soluzione della miscela e spruzzalo sulle zone da pulire lasciando agire qualche minuto prima di risciacquare con acqua e asciugare con un panno morbido.

Per pentole, stoviglie e posate

Grazie al potere disincrostante e anti calcare, è perfetto per pulire le stoviglie ed eliminare macchie e patine opache. Crea un composto mescolando un cucchiaio di acido citrico a mezzo litro d’acqua. Tieni a bagno le tue posate o le pentole che intendi pulire per mezza giornata (o tutta la notte) e vedrai che, una volta asciutte, torneranno come nuove!

Acido citrico per la pulizia del wc

Anche le incrostazioni del water trarranno beneficio dall’utilizzo di acido citrico. Procurati un contenitore pulito e versaci 2 cucchiai (circa 24 grammi) di prodotto e due bicchieri di acqua (circa 500 ml). Agita bene per sciogliere la soluzione e versala nel Wc. Per un risultato ottimale, lascialo agire tutta la notte o comunque per alcune ore.

Acido citrico per la pulizia delle superfici

Infine, questo prodotto è favoloso ed utilissimo anche per la pulizia di tutte le superfici di casa. Anche in questo caso dovrai procurarti un contenitore in spray, dove dovrai preparare una miscela a base di 2 cucchiai di acido citrico e acqua (quando basta a riempire un flacone di medie dimensioni, ossia circa 700 ml. Agitare bene prima dell’uso.

Acido citrico come brillantante per lavastoviglie

Questo prodotto è fantastico anche per essere utilizzato al posto del classico brillantante per lavastoviglie. Per questo scopo dovrai sciogliere in un bicchiere di acqua calda 1 cucchiaio di acido citrico e riempire la vaschetta del brillantante. Regolare l’indicatore della temperatura della lavastoviglie al massimo per una migliore efficacia.

L’acido citrico si può usare su tutte le superfici?

Anche se si tratta di un prodotto ottimo e naturale al 100%, in realtà l’acido citrico non può essere utilizzato su alcune superfici quali marmo, pietra, legno, cotto e su tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’utilizzi di sostanze acide.

Altri usi dell’acido citrico durante le pulizie di casa:

Il derivato degli agrumi è perfetto anche per pulire e igienizzare i sanitari  ed eliminare i cattivi odori e i germi che possono annidarsi sui bordi del wc, nel lavandino o nella doccia.

Preparando una soluzione che contenga il 15% di acido citrico in un litro d’acqua otterrai una soluzione disincrostante per la lavatrice e risparmierai sull’anti calcare.

Conoscevi tutti questi usi? Hai mai usato questo prodotto per le faccende domestiche? Se sei alla ricerca di altri consigli utili per la cura della tua casa, ti consigliamo di leggere anche i nostri consigli su come pulire gli schermi dei pc in maniera naturale  e tutti i rimedi della nonna per far splendere l’acciaio.

Come conservare l’acido citrico

Questo prodotto, per una migliore conservazione, deve essere riposto al riparo dalla luce, da fonti di calore e dall’umidità.

Il prodotto deve essere conservato lontano dalla portata dei bambini ed è nocivo se ingerito. Inoltre può irritare gli occhi. Si consiglia, per ogni utilizzo, di indossare sempre guanti protettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *