in

Aceto: caratteristiche ed usi domestici

L’aceto è conosciuto ed apprezzato fin dall’antichità e, oltre che come condimento e come conservante per gli alimenti, già nel Medioevo veniva utilizzato come disinfettante. Ma cos’è l’aceto e quali sono i principali utilizzi che possiamo farne per pulire e disinfettare la nostra casa?

Pubblicità

In questo articolo cercheremo di scoprire qualcosa in più.

Cos’è l’aceto?

L’aceto è una sostanza liquida con Ph acido, che si ottiene dalla fermentazione dell’etanolo contenuto nel vino, nella birra, nel sidro e in altre bevande alcoliche fermentate, oltre che da alimenti come il riso, il malto e la frutta. A dare vita al processo di fermentazione sono i batteri aerobi, che ossidano l’etanolo.

La possibilità di ottenere il liquido acido da molti prodotti (non solo dal vino) fa sì che a fianco all’aceto tradizionale (che può essere bianco o rosso) ve ne siano tantissimi altri:

  • aceto balsamico (famosissimo quello di Modena)
  • aceto di mele
  • aceto di sidro
  • aceto di miele
  • aceto di riso
  • aceto di malto

L’elenco è infinito, anche perché in pratica potremmo ottenere aceto da qualsiasi frutto e da tantissime materie prime.

Pubblicità

Tra i tantissimi tipi di aceto oggi presenti in commercio ce n’è anche uno davvero prezioso per le pulizie di casa: stiamo parlando dell’aceto di alcool prezioso per la detersione e la sanificazione delle superfici.

Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa?

Sicuramente questo liquido dal sapore un po’ particolare è utilissimo in cucina, e non solo per cucinare. Se hai sempre utilizzato l’aceto per la preparazione di squisite vinaigrette, per marinare carni di cacciagione e per condire gustosissime insalate da oggi potrai utilizzarlo anche per sgrassare le superfici.

Per avere uno sgrassatore ecologico, economico ed efficace puoi miscelarlo con un po’ di acqua tiepida all’interno di una bacinella, immergerci una spugna e passarla poi sulla superficie interna del forno: in un attimo spariranno incrostazioni e residui di bruciato. Allo stesso modo è possibile pulire anche le pareti interne del frigorifero. La stessa miscela di acqua ed aceto è ideale anche per pulire sanitari e pavimenti del bagno: le rubinetterie torneranno splendenti, toglie dai sanitari ogni residuo di sapone e li lascia lucidi e disinfettati. Se nella cabina doccia a causa di umidità e condense si è formata della muffa potrai rimuoverla efficacemente utilizzando uno spruzzino con acqua ed aceto.

Aggiungilo al bucato in lavatrice (nella vaschetta dell’ammorbidente) per prevenire l’infeltrimento dei maglioni, oppure applicalo sulle macchie di tessuti ed abiti prima del lavaggio per rimuovere ogni alone.

L’aceto è anche un ottimo anticalcare: una volta al mese metti una miscela con la stessa quantità di acqua ed aceto nella caldaia del ferro da stiro ed aziona il vapore per mantenere sempre liberi i buchi dal calcare.

Una miscela di aceto e sale grosso invece farà tornare splendenti tutti gli oggetti in rame, mentre una tazza di aceto con bicarbonato ed acqua tiepida versata nello scarico del lavandino mantiene pulite le tubature.

↪ Vuoi chiedere consigli? Unisciti al nostro gruppo Facebook e seguici su Pinterest ed unisciti al nostro canale Telegram per condividere foto, chiedere consigli o semplicemente fare 4 chiacchiere in compagnia!